Per tutti i lavoratori di ogni settore e ad ogni livello è stato sancito dal Testo Unico del 2008, di seguire un corso di formazione per conoscere i rischi a cui si va incontro.

 

Il Testo Unico della sicurezza del 2008 ha sancito per tutti i lavoratori l’obbligo, in ogni settore e in ogni livello, di seguire un corso di formazione per conoscere i rischi sui luoghi di lavoro e conoscere le misure preventive da adottare per scongiurarli.

I gradi di rischio possono essere diversi, in base all’azienda e al settore in cui opera. I lavoratori sono obbligati a seguire un corso sulla sicurezza che può durare: Rischio basso: 8 ore (4 ore formazione generale + 4 ore formazione specifica), Rischio medio: 12 ore (4 ore formazione generale + 8 ore formazione specifica), Rischio alto: 16 ore (4 ore formazione generale + 12 ore specifica).

Indicativamente possiamo classificare come: Rischio basso: aziende del settore servizi, pulizie, commercio, studi professionali, ambulanti, artigianato e turismo; Rischio medio: aziende dei settori agricoltura, pesca, pubbliche amministrazioni, trasporti e magazzinaggio; Rischio alto: industrie edili, alimentari, tessili, metalmeccanica, manifatturiere (come pelletterie), chimiche, le raffinerie, le industrie che si occupano della gestione dei rifiuti, del compartimento sanità e dei servizi residenziali e poi spettacolo, grandi eventi e altri.

I corsi possono essere seguiti in azienda, ma anche nelle società di formazione o in modalità e-learning. Sicuramente è preferibile la modalità in aula, così si permette al lavoratore interagire al meglio con il formatore ed avere un ruolo maggiormente attivo. Inoltre la modalità e-learning è prevista solo per i corsi di sicurezza sul lavoro di base e per le imprese identificate a rischio basso.

Le società di formazione in collaborazione con le aziende organizzano molto spesso aggiornamenti e corsi sempre più specifici che mirano a fornire delle competenze migliori in base al settore dell’azienda.

Questi corsi obbligatori sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, possono anche essere il punto di partenza per i lavoratori, si possono integrare con moduli avanzati, soprattutto per le aziende che operano con rischio alto.  

La formazione è importante soprattutto per responsabilizzare i lavoratori, per renderli consapevoli dei rischi presenti in azienda e per fare in modo che evitino i pericoli. Inoltre se l’impresa non fornisce l’adeguata formazione ai lavoratori, è soggetta a sanzioni penali e amministrative.

Per tutti i lavoratori di ogni settore e ad ogni livello è stato sancito dal Testo Unico del 2008, di seguire un corso di formazione per conoscere i rischi a cui si va incontro.

 

Il Testo Unico della sicurezza del 2008 ha sancito per tutti i lavoratori l’obbligo, in ogni settore e in ogni livello, di seguire un corso di formazione per conoscere i rischi sui luoghi di lavoro e conoscere le misure preventive da adottare per scongiurarli.

I gradi di rischio possono essere diversi, in base all’azienda e al settore in cui opera. I lavoratori sono obbligati a seguire un corso sulla sicurezza che può durare: Rischio basso: 8 ore (4 ore formazione generale + 4 ore formazione specifica), Rischio medio: 12 ore (4 ore formazione generale + 8 ore formazione specifica), Rischio alto: 16 ore (4 ore formazione generale + 12 ore specifica).

Indicativamente possiamo classificare come: Rischio basso: aziende del settore servizi, pulizie, commercio, studi professionali, ambulanti, artigianato e turismo; Rischio medio: aziende dei settori agricoltura, pesca, pubbliche amministrazioni, trasporti e magazzinaggio; Rischio alto: industrie edili, alimentari, tessili, metalmeccanica, manifatturiere (come pelletterie), chimiche, le raffinerie, le industrie che si occupano della gestione dei rifiuti, del compartimento sanità e dei servizi residenziali e poi spettacolo, grandi eventi e altri.

I corsi possono essere seguiti in azienda, ma anche nelle società di formazione o in modalità e-learning. Sicuramente è preferibile la modalità in aula, così si permette al lavoratore interagire al meglio con il formatore ed avere un ruolo maggiormente attivo. Inoltre la modalità e-learning è prevista solo per i corsi di sicurezza sul lavoro di base e per le imprese identificate a rischio basso.

Le società di formazione in collaborazione con le aziende organizzano molto spesso aggiornamenti e corsi sempre più specifici che mirano a fornire delle competenze migliori in base al settore dell’azienda.

Questi corsi obbligatori sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, possono anche essere il punto di partenza per i lavoratori, si possono integrare con moduli avanzati, soprattutto per le aziende che operano con rischio alto.  

La formazione è importante soprattutto per responsabilizzare i lavoratori, per renderli consapevoli dei rischi presenti in azienda e per fare in modo che evitino i pericoli. Inoltre se l’impresa non fornisce l’adeguata formazione ai lavoratori, è soggetta a sanzioni penali e amministrative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *